english · español · deutsch · français · italiano
Teca
Tra tutte le specie tropicali di legni duri, e forse tra tutte le specie arboree, il teak produce un fascino speciale, paragonabile al fascino dell’oro tra i metalli preziosi. Apprezzata da più di 2.000 anni nel suo habitat naturale in Asia come legno da costruzione straordinariamente durevole, il teak è oggi ambito in tutto il mondo. Per la sua eccellente stabilità dimensionale e le sue qualità estetiche si utilizza, per esempio, per costruzioni navali, mobili raffinati ed infissi.

Il teak, originario dell’India, Myanmar, Laos e Tailandia, è stato introdotto in numerosi paesi tropicali dell’Asia, Africa e le Americhe. Lo sfruttamento delle risorse però non ha potuto seguire il ritmo della richiesta, e il rifornimento di legno di teak dai boschi naturali è diminuito. Oggi giorno, l’estrazione di teak da boschi naturali è vietata e severamente ristretta in tutti i paesi tranne in Myanmar.

Tra chi utilizza il teak c’è la convinzione che generalmente dagli alberi di crescita rapida solo si ottiene legno leggero, fragile e spugnoso (Bryce, 1966). Tuttavia, gli studi fatti nell’Istituto di Investigazioni Forestali di Dehra Dun, India, non confermano questa opinione. Anche se gli alberi da piantagione crescono più rapidamente di quelli dei boschi, si è dimostrato che il rapporto tra il tasso di crescita e resistenza non è significativo (Sekar, 1972).

Gli studi di Sanwo (1986) fatti sugli alberi dominanti, codominanti e subdominantes di una piantagione di teak in Nigeria hanno concluso che il tasso di crescita non ha un’influenza notevole sul peso specifico. Il legno di teak solitamente è più forte negli estremi superiore ed inferiore e leggermente più debole in altezze intermedie. Uno studio sugli alberi di teak di 20 anni cresciuti in piantagioni di zone umide dell’India riportò risultati analoghi. (Kondas, 1995).

Altri studi hanno dimostrato che la densità e le proprietà meccaniche del legno sono indipendenti dal tasso di crescita oppure che gli alberi di crescita rapida di specie di porosità decrescente verso lo esterno di ogni anello hanno legno di maggior densità e resistenza (Harris, 1981; Bhat e Dhamodaran, 1987; Rajput, Shukla e Lai, 1991). Più recentemente, uno studio sulle proprietà del legno di teak da piantagioni di crescita rapida di diverse età riportò che non esistevano differenze significative nella densità del legno, il modulo di rottura, il modulo di elasticità o la carica massima di compressione (Bhat, 1998). La conclusione è che il legno degli alberi giovani (tra 13 e 21 anni) non è necessariamente inferiore in densità e resistenza a quella degli alberi più vecchi di 55 e 65 anni. Quindi l’età di rotazione del legno di teak da piantagione può ridursi senza per quello danneggiare la resistenza del legno.

Sono stati fabbricati diversi prodotti come pannelli di spigoli incollati, mobili, porte e piccoli attrezzi in teak a partire da materiali di diradamento, il ché dimostra che anche l’alburno o legno più morbido può essere utilizzato per la produzione di oggetti di alta qualità. FAO Unasylva.
Informazione legale · +34 937 21 78 88 · tectomec@tectomec.com · disegno web MONTAWEB.com